riferimento Castrol per il triveneto

Adriano, Lisa e Barbara: come Castelli Srl è diventata il riferimento Castrol per il Triveneto

Castelli Srl è sinonimo di esperienza e passione: la prima, coltivata nel tempo, la seconda, da sempre filo conduttore di un’azienda che ha saputo poggiare su basi salde e crescere giorno dopo giorno, guardando al futuro, nel rispetto del passato. Un filo conduttore che Adriano Castelli, fondatore dell’azienda, ha saputo agganciare a quello delle figlie, Lisa e Barbara, che hanno deciso di proseguire l’attività del padre. Ecco tutto quello che c’è da sapere su Castelli in un’intervista a tre.

Sig. Adriano, come nasce Castelli SRL?
Tutto ebbe inizio nel 1973 quando cominciai la mia attività di agente di commercio di lubrificanti industriali, per la provincia di Vicenza, con la Giuseppe Tagliabue spa, importante raffineria di Villasanta in provincia di Milano. Dopo 5 anni sono passato alla Bellucco Chimica spa di Torino, produttrice di lubrificanti per lavorazioni meccaniche, in quanto ritenevo necessaria entrare in una realtà più specializzata.
Nei primi anni 80 la Castrol Italiana spa ha acquisito la Bellucco Chimica ampliando così la linea di prodotti specifici per le aziende. Qui il mio cammino ha incrociato la strada di Castrol e ho capito che era la via migliore da percorrere. Nel 2009 Castrol ha deciso di affiancare alla figura dell’agente quella del rivenditore in modo da garantire un servizio di approvvigionamento più efficiente e veloce ai clienti medio-piccoli. Dal gennaio 2016 infine, seguendo il modello internazionale, Castrol ha deciso anche in Italia, di riservare la vendita dei suoi prodotti a distributori ed ha così creato 5 Ambassador: Castelli è il riferimento per il Triveneto.
Come è evoluto dal 1973 ad oggi il settore dei lubrificanti industriali?
Negli ultimi anni la maggiore consapevolezza e attenzione per la sicurezza e salute degli operatori e per gli aspetti ambientali ha portato ad un cambiamento radicale nella ideazione e formulazione dei prodotti chimici. Castrol è sempre in prima linea nella ricerca di soluzioni innovative, meno impattanti e che siano efficienti al fine di confermarsi quale partner delle aziende nel miglioramento e mantenimento dei loro processi produttivi.

La parola passa alle figlie, Lisa e Barbara

Come è stata maturata la scelta di entrare in azienda?
Lisa: Avevo voglia di provare a fare quello che faceva il papà e lui me ne ha dato la possibilità. Ho sempre respirato, fin da piccola, il rapporto umano con il cliente. Quando non c’erano i cellulari i clienti chiamavano a casa e lasciavano detto a noi che eravamo bambine molte delle cose che ancora oggi ci sentiamo dire e chiedere. E’ bellissimo pensare che alcuni di quei clienti ancora ora chiamano noi, che ancora oggi ci scelgono.
Barbara: Fin da piccola sono cresciuta col mito dell’azienda familiare e la consapevolezza delle capacità imprenditoriale di nostro padre. Dopo la formazione scolastica inerente all’attività ed alcune esperienze lavorative esterne volute appositamente per crescere, ho scelto di entrare in azienda con l’orgoglio e l’idea di poter dare una continuità generazionale.

Qual è il vostro ruolo?
Lisa: Commerciale, assolutamente commerciale e tecnico. L’importante è avere rapporto quotidiano con i clienti e con i colleghi, amo il contatto con le persone anche se non sempre facile: arricchisce sempre.
Barbara: In questi 21 anni il mio ruolo è stato in continua evoluzione in base alle esigenze di crescita aziendale ma soprattutto finalizzato a dare il massimo supporto alle esigenze dei nostri clienti e collaboratori commerciali.

Quali novità ha conosciuto Castelli negli ultimi anni?
Lisa: Cambiamenti costanti e quotidiani in tutti i sensi. Siamo passati dall’essere agenti e rappresentanti di un’azienda ad essere rappresentanti di noi stessi. Ci troviamo a sommare il ruolo commerciale che conoscevamo molto bene a quello di imprenditore, con la responsabilità di dipendenti, di bilanci, di organizzazione di magazzini. Tutti campi fino a qualche anno fa a noi del tutto sconosciuti.
Barbara: Castelli è nel mondo dei lubrificanti dal 1973 consolidando quindi da più di 45 anni la conoscenza del territorio e delle esigenze della propria clientela. Il binomio Castrol – Castelli dura già dai primi anni 80 con la consapevolezza da parte nostra di avere un brand internazionale altamente qualificato e da Castrol di aver a supporto un’azienda ben strutturata ed in continua crescita.

Verso quale direzione sta andando il mondo dei lubrificanti?
Lisa: L’aspetto tossicologico ormai sta superando quello tecnico o meglio, la qualità è ormai “scontata” da parte del cliente, è il punto da cui partire. L’aspetto tossicologico, la cultura del profilo green è sempre più sentita sia dagli imprenditori che dagli operatori che esigono che siano rispettate delle normative che fino a qualche tempo fa sembravano secondarie.
Barbara: Sono richieste sempre maggiori efficienza, velocità, qualità e innovazione. Ma soprattutto c’è l’esigenza di investire nel valore dei prodotti col conseguente miglioramento della resa e produttività aziendale.

 

Vuoi informazioni sui lubrorefrigeranti emulsionabili Castrol? Contatta subito Castelli!

Acconsento al Trattamento della Privacy*