Lubrorefrigeranti Industriali

Come scegliere e preparare l’emulsione giusta per evitare i problemi più comuni

Sbagliare olio emulsionabile o lubrorefrigerante da impiegare in una lavorazione significa incappare in problematiche comuni in campo industriale quali la formazione di schiuma, la proliferazione di batteri e funghi, cattivi odori, dermatosi e la corrosione e quindi la creazione di ruggine. Come evitarli? Operando una scelta ponderata e oculata dell’emulsione e preparandola nella maniera corretta.

Quali sono le caratteristiche principali dei lubrorefrigeranti emulsionabili?

  • Servono a raffreddare, grazie all’alta conducibilità termica dell’acqua, a lubrificare, per merito di oli e additivi, e infine a proteggere dalla corrosione.
  • Possono essere impiegati in tutte le lavorazioni di metalli per soddisfare requisiti ottimi nella qualità delle superfici lavorate.
  • Vanno scelti in base al tipo di materiale lavorato, alla tipologia di lavorazione, all’affidabilità della macchina, alla necessità di limitare la formazione di batteri, in conformità alle leggi vigenti e alla tutela dell’ambiente e naturalmente nel rispetto della sicurezza igenico/ambientale degli operatori.

 

Come si prepara correttamente un’emulsione

Una prima, importantissima regola da seguire nella preparazione di un’emulsione è quella di versare l’acqua nell’olio e non viceversa. Inoltre è fondamentale che le vasche e i circuiti siano ben puliti e disinfettati. Prima di fare l’emulsione è anche necessario controllare che il prodotto sia compatibile con l’acqua a disposizione, che deve essere pulita e solitamente con temperatura non inferiore a 10°C.

La correzione della concentrazione di un’emulsione (o rabbocco)

Una volta preparata l’emulsione si deve controllare la concentrazione e correggerla se necessario. Per farlo ci si serve di un rifrattometro e bisogna regolarla in base alla maggiore o minore lubricità dell’emulsione. Dall’altra parte, però, teniamo a mente che i rabbocchi possono causare instabilità dell’emulsione, riduzione dell’efficienza di taglio, cattivi odori e formazione di schiuma. Per reintegrare correttamente un’emulsione:

  • Si aggiunge emulsione a bassa concentrazione nel caso in cui la concentrazione sia maggiore di quella ottimale, ma non bisogna assolutamente mettere solo acqua.
  • Quando la concentrazione è minore di quella desiderata, allora si rabbocca con emulsione ad alta concentrazione, mai solo olio.

 

Gestire l’emulsione in servizio per evitare problemi

Per far sì che la carica di un fluido da taglio emulsionabile abbia una lunga durata è necessario eseguire un controllo periodico di alcuni parametri fondamentali quali la durezza dell’acqua, il PH, la concentrazione dell’emulsione, la contaminazione di olio estraneo o batteria e quindi la presenza di funghi.
Tenere monitorate queste grandezze permette di avere un fluido efficiente e quindi prolungare la vita delle cariche, migliorare l’efficienza di taglio, consumare meno prodotto e ridurre i pericoli per gli operatori.

Quali sono i migliori lubrorefrigeranti emulsionabili Castrol?

Per evitare alcuni dei problemi più comuni di cui abbiamo parlato è inoltre fondamentale affidarsi a prodotti di prima qualità, come i lubrorefrigeranti emulsionabili Castrol. Scopri le nostre soluzioni:

  • Tecnologia senza battericidi. La linea XBB assicura una maggiore durata delle cariche in esercizio senza utilizzo di boro e agenti che rilasciano formaldeide.
  • Stampaggio e tranciatura. Lubrorefrigeranti emulsionabili che assicurano alte performance nello stampaggio e tranciatura dei metalli, garantendo un’eccellente stabilità al sistema di lavoro.
  • Rettifica e affilatura. Una selezione di oli emulsionabili adatti a queste specifiche lavorazioni, con la certezza di un risultato ottimale.
  • Tornitura, fresatura e alesatura. Lubrorefrigeranti emulsionabili che rispondono a diverse esigenze di applicazione nel campo delle operazioni di tornitura, fresatura e alesatura.

 

Hai bisogno di ulteriori informazioni sui lubrorefrigeranti emulsionabili Castrol?

Acconsento al Trattamento della Privacy*